Lun17122018

Ultimo aggiornamento05:40:35 PM

News:

Back Sei qui: Home Fatti Bimbi dimenticati in auto: il kit che aiuta la memoria

Fatti

Bimbi dimenticati in auto: il kit che aiuta la memoria

remove-before-landing
Un semplice dispositivo di sicurezza può eliminare il rischio di dimenticare un bambino in macchina. Il kit è composto da un portachiavi e un nastro di sicurezza che collega le chiavi di accensione dell’auto direttamente alla base del seggiolino .

Dimenticati in auto sotto il sole, sui loro seggiolini. Sono in aumento le morti di bambini lasciati in macchina. E se la cronaca è florida di esempi, di storie drammatiche, in Italia e all’estero, le statistiche ci forniscono numeri allarmanti. Ed è stato proprio Andrea Albanese, padre del piccolo Luca che nel giugno di un anno fa ha perso la vita perché scordato in macchina, a lanciare un grido di allarme: “Dopo la tragedia - racconta Albanese - mi sono reso conto che era necessario agire, fare qualcosa di concreto, perché non accada più. 

Proprio per questo motivo nasce “Remove Before Landing” un semplice dispositivo di sicurezza che elimina il rischio di dimenticare un bambino in auto, si tratta di un dispositivo molto semplice, ma nello stesso tempo fondamentale per l’uso a cui è destinato; nasce dall’idea di tre piccoli imprenditori italiani per sostenere una causa di grande importanza sociale e con l’intento di fondare la propria attività su norme e principi etici.

Vediamo come funziona nel dettaglio: il Kit è composto da un portachiavi e un nastro di sicurezza che collega le chiavi di accensione dell’auto direttamente alla base del seggiolino o dell’ovetto del bambino. Il dispositivo è utilizzabile anche collegando la portiera dell’auto (lato guidatore) e montante del poggiatesta del conducente. Utilizzando il semplice principio della “connessione tra due parti”, RemoVe è quindi assolutamente affidabile. Prima di uscire dall’auto il conducente dovrà infatti necessariamente disattivare il dispositivo connesso direttamente al seggiolino o all’ovetto del piccolo, o alla portiera del guidatore, in quanto il RemoVe fungerà da ostacolo per poter uscire dalla propria automobile e automaticamente riporterà l’attenzione sulla pericolosa situazione.

In Francia la Commissione per la sicurezza dei Consumatori ha rilevato che, tra il 2007 e il 2009, ci sono stati 24 casi di ipertermia in bambini rimasti chiusi in macchina, di cui 5 mortali. Il 54 % dei genitori aveva lasciato intenzionalmente il bambino in auto, per svolgere qualche commissione, sottovalutando il rischio legato a tale comportamento; il 46% aveva dimenticato il bambino in automobile recandosi al lavoro o tornando a casa. Casi mortali di ipertermia sono stati segnalati anche in altri Paesi Europei: 2 nel Belgio (nel 2007-2008), 4 in Israele 4 (tra il 2004 e il 2008) e solo nel 2008, 19 casi fortunatamente non mortali. Ancora, il numero totale di morti di bambini statunitensi per colpo di calore dal 1998 a oggi è di 615, senza contare i tanti casi in cui la tragedia è stata solo sfiorata: basta ad esempio una giornata nuvolosa o un passante che si accorge in tempo del bambino lasciato solo in auto. Esiste anche un portale web di riferimento, un contenitore di informazioni, uno strumento di sensibilizzazione sul tema della sicurezza dei bambini in auto, http://www.timetoremove.com/
Quindi, da oggi, mai più bambini dimenticati in auto accidentalmente, con questo dispositivo la vostra attenzione sarà indirizzata alla cosa più importante che esiste, la vita del proprio bimbo.
Alessandro Polidori