Gio24092020

Ultimo aggiornamento04:31:38 PM

News:

Back Sei qui: Home Cultura L'Urban Art invade Volterra

Cultura

L'Urban Art invade Volterra

urban art
 
È un grande successo di pubblico quello che sta registrando ‘Volterra 73.15 – Memoria e Prospezione’, esposizione promossa dalla FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA creata per rievocare il grande movimento che tanto fece discutere il mondo dell’arte oltre 40 anni fa. In occasione di questo prestigioso evento, prende vita ‘Dissuasione Manifesta’, una mostra a cielo aperto di giovani Urban Artist che animeranno la Città nel mese di luglio.
L’Urban Art rappresenta certamente una disciplina in forte ascesa, e proprio l’Italia è uno dei Paesi dove la sperimentazione in questo campo sta facendo scuola a livello internazionale. Volterra 73 rappresenta forse il primo esempio italiano di applicazione di questa arte ed è con questo che i giovani artisti (tutti di alto profilo) si dovranno confrontare.
 
Nico “Lopez” Bruchi, trentenne volterrano molto noto a livello nazionale, proprio in questi giorni è intento a mettere in atto il suo progetto, che intreccia tradizione volterrana (attraverso l’utilizzo dell’alabastro) con una forte sperimentazione artistica, coinvolgendo i luoghi “colpevolmente” abbandonati dall’attenzione pubblica. Il secondo nome è quello di Filippo Minelli, che il 10, 11 e 12 luglio ha portato in vari luoghi volterrani una tappa del suo progetto iniziato nel 2009: attraverso l’utilizzo di prodotti chimici, in questo caso fumogeni, Minelli cerca di dare “una forma fisica al silenzio”. Un lavoro molto poetico, che mette a confronto l’elemento artificiale con la romantica idea di paesaggio. Le rappresentazioni fotografiche di questi lavori verranno poi esposte al pubblico. E ancora le artiste Laurina Paperina e Tatiana Festi, molto conosciute del panorama contemporaneo, dal 24 luglio regaleranno alla Città una parete fatta dei loro disegni provocatori, che trovano ispirazione nel mondo dei cartoon.
 
Una grande occasione dunque, per vedere all’opera tre grandi artisti che dialogheranno con il contesto cittadino di uno dei luoghi più suggestivi sulla faccia del Pianeta: Volterra.
 
Foto di Luca Socchi.