Mar17092019

Ultimo aggiornamento03:54:01 PM

News:

Back Sei qui: Home Roma Balthus e la sua arte enigmatica in mostra a Roma

Roma e provincia

Balthus e la sua arte enigmatica in mostra a Roma

01.La Rue
Ci sono fanciulle svestite, gatti, giochi, coltelli che catturano lo sguardo nella mostra romana di Balthus. A quindici anni dalla morte del pittore francese (1908-2001), l'Italia lo ha voluto celebrare con una grande esposizione, del resto Balthus amava l'arte italiana. In Italia ebbe modo di scoprire i grandi maestri del Rinascimento, rimanendo affascinato in particolare da Piero della Francesca, e fu qui che comprese la sua vera vocazione e la raffinò.
 
Sono duecento le opere tra quadri, disegni e fotografie, provenienti dai più importanti musei europei e americani, in mostra alle Scuderie del Quirinale e a Villa Medici fino al 31 gennaio, poi da febbraio la mostra si sposterà a Vienna.
 
Il primo quadro che appare al visitatore è  La Rue, 1933.  Siamo a Parigi, in una scena di strada, ci sono dei lavoratori, dei passanti, dei bambini che giocano e una coppia. Si nota la vena erotica che contraddistingue il pittore e il suo lavoro sullo spazio e la prospettiva, uno studio che in altri quadri diventa gioco e con cui lo stesso artista manifesta i suoi sentimenti.
 
Pose innaturali, asimmetriche, figure oniriche e adolescenziali osservate in situazioni di abbandono. Le opere di Balthus sospese tra originalità ed enigma lasciano perplessi, fanno pensare. Una creatività che a volte ha fatto discutere e farà discutere, o si odia o si ama.
Afd