• Home
  • Fatti
  • Ambiente
  • Diritti
  • Cibo & Benessere
  • Cultura
  • Roma
  • Spettacolo
  • Viaggi
  • Torte & Salati
  • Poesia 2.0

Dom21042024

Ultimo aggiornamento01:23:15 PM

News:

Back Sei qui: Home Cultura “Lasciato Indietro" di Dino Tropea in libreria

Cultura

“Lasciato Indietro" di Dino Tropea in libreria

Roma dal 20 dicembre in anteprima on-line "Lasciato Indietro" il nuovo romanzo di Dino Tropea ricco di condivisione, amore e speranza sotto il vostro albero.

L'esperienza personale di chi come tanti si è sentito "lasciato indietro" nella propria vita, quella dell'autore come testimonianza a disposizione del lettore. Nel periodo dell'avvento natalizio, vera fonte di ispirazione per i tanti ragazzi e adulti che si identificano nel racconto biografico del protagonista alle prese con abbandono, delusione e l'amore per la vita. Tra le numerose sfide l'esser cresciuto senza un padre, aver scoperto nella sua passione per il volo la fonte di ispirazione, aver puntato sulla sua nuova famiglia.

"Lasciato Indietro" non solo una storia di una separazione, ma l'esplorazione di un fenomeno sociale diffuso in molteplici forme, spesso non subito evidenti. All'interno del libro l'autore descrive anche il suo ritorno nel mondo dei single dopo un matrimonio durato una vita. Armato di coraggio e sguardo sognante, si butta a capofitto nel mondo dei nuovi mezzi tecnologici per cercare l'anima gemella. Nei fatti incontrerà la sua nuova anima gemelle nel più tradizionale dei modi. Dino sottolinea l'importanza del non lasciare indietro nessuno, del lavoro di gruppo, del mutuo sostegno per l'unico scopo, fattore di altissimo rilievo sia in campo militare che sociale.

L'autore trova nella scrittura il modo per organizzare i pensieri che affollano la mente, condivide consigli pratici e riflessioni sulla resilienza, offrendo una luce guida per chi si sente smarrito.

Questo libro da leggere tutto d'un fiato, è un tributo alle radici della famiglia, incarnando lo spirito genuino di un Natale foriero di solidarietà e compassione.

Parte del ricavato andrà in donazione al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù, eccezionalmente disponibile in anteprima on-line su Amazon.

Nella presentazione il Professore Agostino Bruzzone ordinario dell'università di Genoa ricorda: "alcuni libri sono impegnativi per il lettore, non solo per la complessità di quello che dicono o per le emozioni che suscitano in noi, ma anche per la maturità che richiedono nel leggerli.

Lasciato indietro sotto questo profilo è un libro impegnativo, ma in modo peculiare, diverso dal solito direi; richiede molta forza d'animo per riattivare quelle che dovrebbero essere le doti di una persona: Coscienza, Saggezza, Onore, Rispetto e Misericordia.

Oggi questo è molto più sfidante di quanto fosse un tempo, perché' queste parole sono ormai quasi perdute, molti non saprebbero definirle e tanti ne hanno dimenticato il significato; non ne troviamo praticamente traccia nella narrazione contemporanea, nei nuovi libri, nei social e nelle conversazioni proposte dai media o private".

Cenni biografici:

Nato a Catania 54 anni fa, dopo aver ottenuto il diploma di Perito Tecnico del Trasporto Aereo e conseguito i brevetti di pilota da turismo ha iniziato il percorso di formazione presso l'Accademia Navale -Livorno-. La sua carriera lo ha portato a navigare per più di tredici anni a bordo di navi militari, impegnate sia in missioni di pace nel bacino mediterraneo che in missioni operative oltre i suoi confini varcando le Colonne d'Ercole, ed il Canale di Suez. Autodidatta da sempre egli coltiva interesse per la lettura, la filosofia, la scienza e la tecnologia avvicinandosi al mondo del realismo o "realismo puro". La sua scrittura è caratterizzata da uno stile semplice ed essenziale.

La sua formazione in geopolitica, gli ha fornito gli strumenti per un'analisi critica e approfondita del mondo. Tra i suoi testi preferiti, il "Vecchio ed il Mare" di Hemingway, spinta per il successivo viaggio presso la casa museo dello scrittore alle isole Keys.

"Nonostante le difficoltà personali -Tropea ci confessa- sono stato un marito per 22 anni e un padre per 18 anni, ora solo genitore. Nonostante la mia famiglia oggi appare divisa, ho ritrovato la gioia nella dolce Alice, che mi ama e mi sostiene in ogni momento. Oggi posso affermare che la felicità non dipende dalle circostanze, ma dal cuore".