• Home
  • Fatti
  • Ambiente
  • Diritti
  • Cibo & Benessere
  • Cultura
  • Roma
  • Spettacolo
  • Viaggi
  • Torte & Salati
  • Poesia 2.0

Ven09122022

Ultimo aggiornamento11:42:00 AM

News:

Back Sei qui: Home Spettacolo Le Nozze di Arlecchino un atto unico tra Mimo, Clown e Commedia dell’Arte

Spettacolo

Le Nozze di Arlecchino un atto unico tra Mimo, Clown e Commedia dell’Arte

nozze di arlecchino

Il canovaccio dello spettacolo ricompone l'analisi ironica/comica del rapporto di coppia, inteso non solo come gioco a due delle maschere demoniache, ma anche come conflitto interno al gioco di coppia uomo – donna nel quale gli opposti, le attrazioni, le distensioni, le malizie e le sporcizie, generano la lite atavica e inevitabile per la sopravvivenza delle proprie individualità, nel tentativo di scambiarsi con l'altro. L'osmosi dei linguaggi che interagiscono sulla scena, dal Mimo al Clown alla Commedia dell'Arte, tra silenzio e rumore, determinano invece la ricerca e la sperimentazione continua, da parte della Compagnia, di quelle forme e di quei contenuti che più di altri sono consoni alla tradizione e all'innovazione della Commedia dell'Arte.

Le Nozze di Arlecchino è uno spettacolo che tende alla poesia, al dire senza parole, alla dinamica del movimento, ai ritmi dell'anima di ogni essere umano che ama. All'interno della performance l'amore e la passione per l'altro scatena energie contrastanti: forti, lievi, spesso energie sospese, piene di molteplici significati (ogni spettatore legge i propri). Lo spettacolo è puro teatro. Un teatro che attraverso la maschera (oggetto) e la maschera trucco porta immediatamente il pubblico nel mondo dell'onirico: il teatro dei sogni.

Le Nozze di Arlecchino si trasforma, coinvolge attori, cantanti e musicisti dei luoghi che lo ospitano, cambia le luci (povere o ricche... dipende). E ogni volta dà vita a una nuova edizione come quella, recente, di Montevideo in Uruguay, per l'Istituto Italiano di Cultura. In scena Mario Gallo e Magda Andrè della compagnia Teatro ricerche.

 

Il 15 ottobre ore 21,00 presso AcmeStudio Via Aldo Moro, 53
Spettacolo su prenotazione al: 333 578 0720