• Home
  • Fatti
  • Ambiente
  • Diritti
  • Cibo & Benessere
  • Cultura
  • Roma
  • Spettacolo
  • Viaggi
  • Torte & Salati
  • Poesia 2.0

Gio13062024

Ultimo aggiornamento04:44:54 PM

News:

Back Sei qui: Home Fatti World News La Banca d'Italia deve essere la banca degli italiani

La Banca d'Italia deve essere la banca degli italiani

Banca italia

 Paghereste 1000 euro per averne 8000 in cambio? Il tutto senza rischio, senza truffa e senza inganno? 

Ebbene, questo è quello che il Governo ha appena concesso di fare alle banche azioniste della nostra Banca d’Italia, cioè a dei privati, attraverso un finto aumento di capitale.
 
Perché diciamo finto? Perché quando una società vuole aumentare il capitale, appunto, bussa alle porte dei soci (in questo caso le banche) e gli chiede di versare soldi sonanti. 
 
In questo caso, invece, il Governo ha imposto alla Banca d’Italia di attingere al proprio salvadanaio (ovvero le riserve) per spostare i soldi da lì al capitale da destinare alle banche. 
 
Ebbene, nel salvadanaio ci sono ovviamente soldi nostri, degli italiani, dato che la Banca d’Italia contiene i risparmi messi da parte in diversi decenni grazie all’espletamento delle sue funzioni pubbliche ed in regime di monopolio. Ed adesso il Governo vuole regalare, con questo decreto, 7,5 miliardi alle banche in cambio di 900 milioni di tasse. 
 
Soldi facili.E senza rischi. Non solo.
 
Il Governo ha previsto inoltre che potranno esserci nuovi soci per la Banca d’Italia, ma purtroppo non ha posto nessun vincolo serio alla italianità di tali soci. Ciò significa che potremmo vedere la nostra Banca comandata da stranieri. 
 
Infine, sempre lo stesso scellerato decreto sottrarrà ulteriori soldi allo Stato italiano: stabilisce infatti che gli azionisti, e quindi le banche, ogni anno guadagneranno sino a 450 milioni di euro sui profitti che fa la Banca d’Italia. 
 
Ovviamente indovinate come dovranno essere coperti questi soldi? Esatto, con nuove tasse! Riassumendo: con questo provvedimento i cittadini ci perdono, lo Stato ci perde, la Banca d’Italia ci perde, e le uniche a guadagnarci sono le banche. 
 
Con tanti saluti agli ultimi residui di sovranità economica e politica. Diffondete la notizia, informate il vostro vicino, parlate con i vostri nonni: la Banca d’Italia dev’essere la Banca degli Italiani.
 
 
Sebastiano Barbanti - M5S Camera