• Home
  • Fatti
  • Ambiente
  • Diritti
  • Cibo & Benessere
  • Cultura
  • Roma
  • Spettacolo
  • Viaggi
  • Torte & Salati
  • Poesia 2.0

Ven09122022

Ultimo aggiornamento11:42:00 AM

News:

Back Sei qui: Home Poesia 2.0 Emozioni al Castello: la cerimonia di premiazione a Grottaferrata con piacevoli sorprese

Poesia 2.0

Emozioni al Castello: la cerimonia di premiazione a Grottaferrata con piacevoli sorprese

grottaferrata emozioni in poesia


È stato davvero un grande successo quello della Cerimonia di Premiazione della II ed. del Premio Internazionale di Poesia e Fotografia "Emozioni al Castello" promosso dall'Ass. Cult. "La Grotta degli Artisti" di Grottaferrata (RM), con il patrocinio del Comune, della Pro Loco e della Biblioteca di Grottaferrata, nonché del Consorzio delle Biblioteche dei Castelli Romani. L'evento culturale, inserito nella ricca programmazione del "Settembre grottaferratese 2022", si è svolto domenica 11 settembre alle ore 10 presso l'incantevole Park Hotel Villa Ferrata che ha accolto i numerosi finalisti provenienti da tutto il territorio nazionale.
La cerimonia, costellata di frangenti di grande emozione e di piacevoli sorprese, è stata condotta magistralmente dalle poetesse Cinzia Gargiulo e Fiammetta Campione, rispettivamente Presidente e Vicepresidente dell'Associazione Culturale, coadiuvate dal Segretario Donato de Caterina.
<> - queste le parole di Cinzia Gargiulo in occasione del discorso inaugurale. Non è mancato il gradito saluto dell'Amministrazione comunale nella persona dell'Assessore alle attività produttive Daniele Rossetti, della Presidente della Pro Loco Elisabetta Baratti e del Presidente dell'Associazione dei commercianti di Grottaferrata Angelo Mecozzi.
Le opere dei finalisti, iscritte alle cinque sezioni del bando (poesia, trilogia poetica, videopoesia, poeti emergenti under 18 e fotografia), sono state valutate da giurie di altissimo livello composte da Francesco Pulice, Eric Toccaceli, Franco Tulli per la fotografia e Stefano Coletta, Roberto de Luca, Lia Grassi, Giuseppe Guidolin, Marisa Tulli, Elvira Vinciguerra, per la poesia. Durante la cerimonia sono stati svelati i nomi dei tre vincitori per ogni sezione e conferite segnalazioni di merito, menzioni d'onore, premi speciali e attestati di partecipazione. Conferiti anche alcuni importanti riconoscimenti come il Premio alla Carriera al professor Franco Sapia "per aver unito il valore della cultura alla valorizzazione e conservazione dell'ambiente, del paesaggio e della natura nel settore dell'informazione e della formazione". Alla poetessa Marisa Monteferri, Presidente dell'Ass. Cult. "La Vigna dei Poeti" di Velletri è stato conferito il riconoscimento "Gemellaggio in Versi" in segno di scambio culturale e collaborazione tra associazioni. Inoltre, il Direttivo della Grotta degli Artisti ha omaggiato la poetessa di Grottaferrata, Elvira Vinciguerra, con una targa in memoria del fratello Adriano Vinciguerra, noto pittore di Grottaferrata al quale, dalla prossima edizione, sarà intestato un Premio Speciale. Tutti i premi consegnati ai finalisti sono stati scelti accuratamente dagli organizzatori al fine di valorizzare il territorio grottaferratese e l'artigianato locale: sono state donate opere artistiche e pittoriche di Antonella Urbinelli, Alessia Casali e manufatti acquistati presso il negozio Carillon.
Anche per questa seconda edizione gli attestati consegnati ai partecipanti sono stati realizzati dagli studenti del Liceo Artistico dell'Istituto San Giuseppe di Grottaferrata, rappresentati durante la cerimonia dalla Prof.ssa Elettra Casali. Inebrianti composizioni floreali offerte da Angelo Mecozzi, Presidente dell'Associazione dei commercianti di Grottaferrata, hanno decorato e abbellito la sala riscaldata dalla voce e dall'accompagnamento strumentale del musicista Mauro Ingafù e dalle lettrici professioniste Elena Bonfiglio e Maria Rita Panci che hanno declamato con maestria le poesie dei vincitori.
Il Premio grottaferratese ha celebrato, tra applausi e momenti di intensa commozione, una profonda simbiosi tra il territorio e le arti grazie alla poesia, la fotografia, l'arte pittorica, la musica, la recitazione e tanto altro... insieme per amore della bellezza e della cultura. Scriveva il poliedrico Ralph Waldo Emerson nel suo libro "Natura": Niente è davvero bello da solo, niente è bello se non nell'insieme... Un singolo oggetto è bello fintantoché evoca questa grazia universale. Il poeta, il pittore, lo scultore, il musicista, l'architetto, tutti loro cercano di far convergere questa radiosità del mondo in un unico punto e ciascuno di essi, nelle diverse opere, cerca di soddisfare l'amore per il bello che li spinge a produrre .... aveva perfettamente ragione perché la simbiosi tra le arti ci rende migliori, in attesa della terza edizione del Premio Internazionale di Letteratura e Fotografia "Emozioni al Castello".